MEDITAZIONE AUTUNNALE: una riflessione in attesa delle tue prossime vacanze yoga in Trentino

In autunno, pur adempiendo a quello che siamo chiamati a fare, non dobbiamo dimenticarci di connetterci con noi stessi e con l'energia della natura. Contrastando quelle ansie che ogni giorno possono impadronirsi di noi.

In attesa di accogliervi per le prossime vacanze olistiche e yoga in Val di Fiemme (Trentino) ricche di sessioni yoga in montagna, yoga trekking, meditazioni nei boschi e massaggi olistici, vi proponiamo una meditazione autunnale invitandovi a dedicare quotidianamente del tempo alla connessione con la propria interiorità per far fronte alle difficoltà dei momenti che stiamo vivendo.


Leggete la meditazione e praticatela passo passo o meglio ancora, se ne avete la possibilità, leggete e registrate la meditazione per poi lasciarvi guidare dalla vostra voce.


Meditazione d'autunno per andare avanti e lasciar andare



Questa meditazione autunnale è perfetta per farvi provare la sensazione di freschezza, calore e accoglienza dell'autunno. Con un'attenzione particolare al lasciar andare e al fare spazio a una nuova crescita, vi aiuterà a rallentare e a considerare quale direzione volete prendere per il vostro benessere interiore.


L'autunno è una stagione di opposti. Quando il clima inizia a rinfrescarsi all'esterno, portiamo il calore all'interno con i profumi caldi della cannella, delle mele, della zucca e degli accoglienti fuochi a legna. Si può sentire sia il calore del sole che il sussurro del gelo nell'aria.


Prima e dopo aver praticato questo testo di meditazione guidata autunnale, può essere utile considerare alcuni degli opposti nella propria vita, luoghi di tensione e di rilassamento che esistono in armonia. Potreste anche trovare utile riflettere su come lasciare andare alcune cose dandovi più spazio per crescere.


L'autunno non significa lasciar andare tutto, e quindi non sarà l'obiettivo di questa Meditazione d'Autunno. Si tratta piuttosto di permettere al mondo di andare avanti in una progressione continua, di accettare il modo in cui le nostre vite vanno avanti e cambiano.

Provate questa meditazione per l'autunno per aiutarvi a muovervi verso l'accettazione, invece di opporvi ad essa. La vita porta con sé il cambiamento, proprio come il tempo porta con sé nuove stagioni. Più accettiamo il movimento in avanti, più possiamo crescere.



Preparazione alla visualizzazione guidata


Ovunque vi troviate, seduti, in piedi o sdraiati, sistematevi. Chiudete gli occhi per limitare le distrazioni visive o, se preferite, fissateli su un punto della parete o del soffitto.

Se potete raddrizzare la colonna vertebrale, fatelo. Lasciate che le mani siano appoggiate sulle ginocchia o di fianco. Se avete le gambe incrociate, scioglietele.

Respirate con calma. Inspirate ed espirate, inspirate ed espirate, notando il modo in cui il diaframma si muove appena sotto lo sterno mentre i polmoni aspirano e rilasciano l'aria.

Quando siete pronti, iniziate la meditazione d'autunno.


Iniziare la meditazione sulle foglie d'autunno


Immaginatevi in piedi all'interno di una stanza, con una porta che conduce all'esterno davanti a voi. Prendete una chiave dalla tasca per aprirla, girate il chiavistello e uscite all'esterno.

Davanti a voi c'è un paesaggio autunnale colorato, con centinaia di alberi con foglie di colore rosso e oro brillante. Alcune sono verdi, non ancora cambiate, mentre altre sono diventate croccanti e marroni ai bordi.

Poco più avanti, l'acqua gorgoglia in un ruscello poco profondo. Nella parte più profonda, a circa mezzo metro di profondità, si possono vedere i sassi e i sedimenti su cui l'acqua passa. Le foglie che galleggiano si raccolgono sui bordi dove l'acqua si increspa verso la riva, creando un rivestimento dorato su entrambi i lati.

Ci si siede su una roccia di dimensioni perfette sul bordo, comodi e soddisfatti mentre l'acqua scorre. Respirate l'aria frizzante dell'autunno, riempiendo i polmoni con il profumo dell'acqua, delle foglie e delle erbe che ingialliscono intorno a voi.

Sentite il calore del sole pomeridiano sul viso. Il caldo dell'estate è passato e al suo posto c'è questa giornata meravigliosamente piacevole, calda quanto basta per il comfort e fresca quanto basta per rinvigorire.


Approfondire


Mentre la brezza soffia intorno a voi, notate il modo in cui spinge le foglie a lasciare i loro rami e a fluttuare verso il terreno sottostante. Alcune prendono una traiettoria più diretta, mentre altre si muovono e ondeggiano nel vento, girando e roteando mentre scendono.

Altre ancora non cadono affatto, ma continuano ad aggrapparsi ai rami da cui sono cresciute, rifiutandosi di prendere il volo. Si sono lasciate cambiare colore insieme alle loro compagne, ma rifiutano di arrendersi alla discesa che le attende.

"Ancora un po'", protestano alla brezza. "Non siamo ancora pronte a cadere". Così resistono ancora un po', anche se il mondo cambia intorno a loro.

I gialli diventano arancioni, gli arancioni rossi e le foglie a terra diventano marroni. Ma le foglie degli alberi resistono ancora, sperando di eludere l'inesorabile movimento del tempo.

Visualizzate il mondo mutevole dell'autunno intorno a voi, mentre continuate a respirare l'aria fresca dell'autunno, dentro e fuori, immergendovi in questo momento.


Interiorizzare


Mentre inspirate ed espirate, ricordate qualcosa a cui vi siete aggrappati. Qualcosa che non vi serve più, che vorreste lasciare andare ma che non avete ancora fatto.

Immaginate questa cosa come una foglia su un albero, aggrappata a un ramo in alto, che si rifiuta di cedere al cambiamento della stagione. Una volta aveva un posto nella vostra vita, come ogni foglia ha il suo posto in un albero.

Potrebbe anche essere un fiore che avete apprezzato nella primavera della sua esistenza, che avete visto sbocciare e crescere, e che ora ha scambiato il suo verde con il giallo.

Questa foglia non è una foglia cattiva. Questa cosa non è una cosa cattiva. Eppure, è arrivato il momento di lasciare il ramo. È arrivato il momento di lasciarla andare.

Fate un respiro profondo, il più profondo che avete fatto finora, e visualizzate la foglia che si lascia andare. Rilascia il ramo e si allontana dolcemente per unirsi alle altre foglie rosse e dorate sottostanti.

Come la foglia non è scomparsa del tutto, così non è scomparsa nemmeno la cosa che state lasciando andare. Si è solo unita a tutte le altre cose con cui siete cresciuti e da cui avete imparato e che ora siete pronti a lasciare andare.



Fine


Per un momento ancora, godetevi il mondo autunnale che vi circonda. Sperimentate di nuovo il calore del sole, il freddo della brezza e il profumo distinto delle foglie e della terra.

Quando siete pronti, lasciate la riva del fiume e tornate alla porta da cui siete entrati in questo mondo. Tornate dentro, avendo cura di estrarre la chiave dalla tasca per chiudere la porta ancora una volta.

Questa porta è sempre a vostra disposizione. Potete sempre tornare nel mondo autunnale lungo il fiume, con gli alberi rossi e dorati. La chiave sarà sempre nella vostra tasca.

Tornate a concentrarvi sul vostro respiro, inspirando ed espirando, dolcemente e lentamente, sperimentando il modo in cui anche i vostri polmoni rilasciano il vecchio per far entrare il nuovo.

Infine, quando siete pronti, terminate la meditazione e tornate alla vostra giornata.