FOREST BATHING IN VAL DI FIEMME: TRA ALBERI CENTENARI, RUSCELLI DI MONTAGNA E FELCI FELICI

In una foresta speciale vicino a Cavalese, in Val di Fiemme, presso la località Solaiolo è stato creato con la collaborazione della Magnifica Comunità di Fiemme, un nuovo percorso ecosostenibile che fa della natura una terapia a tutti gli effetti.

Il sentiero può essere percorso da soli oppure accompagnati da una guida olistica qualificata come Dori o Katia che vi condurranno in una vera e propria esperienza dentro voi stessi.


Gli interessati sono gradualmente portati alla scoperta di sfumature della propria interiorità tramite la stimolazioni dei sensi, della mente e del cuore ci si ritroverà immersi in un mondo arcadico fatto di suoni soavi, profumi e gradazioni di verde.


La terapia in questione prende il nome di forest bathing, ovvero bagno di foresta ed è riconosciuta come terapia in diversi paesi orientali. Più recentemente ha iniziato a prendere piede nel mondo occidentale e quindi anche in Val di Fiemme e i suoi benefici sono stati studiati da comunità scientifiche autorevoli.


Un bagno forestale porta il “bagnante” ad entrare in una nuova dimensione sensoriale in cui viene rafforzata la percezione del presente e la connessione con la propria gioia infantile.


Questi effetti sono stimolati dalla grande presenza di monterpeni, ovvero delle biomolecole organiche che sono emesse da specifiche varietà di alberi come l’abete rosso e il faggio, di cui la foresta di Solaiolo è ricca.


Anche la qualità energetica è di notevole importanza in quanto alberi anziani irradiano energia fortificante e risanante. Nel percorso dei patriarchi è infatti possibile entrare in contatto con alberi più vecchi di 150 anni.


L’esperienza è organizzata in diversi percorsi a seconda delle proprie capacità e necessità interiori, se si ha la giusta volontà e del tempo libero è possibile percorrere interamente i 2,8 km di itinerario ad anello che si sviluppa in quattro percorsi:

  • Il percorso del bosco dinamico

  • Il percorso dell’acqua

  • Il percorso dei patriarchi

  • Il percorso del laghetto effimero

(per maggiori informazioni sui percorsi consulta il sito www.forestemcf.eu)



Grazie alla dedizione della guardia del corpo forestale Trentino Ilario, la foresta è sempre più vicina ad acquisira la certificazione di bosco qualificato per l’esperienza del forest bathing. L’area è infatti già stata riconosciuta come adatta in quanto rispetta le linee guida essenziali: la lontananza dall’inquinamento acustico e la specificità degli alberi riconosciuti per la pratica fa si che il percorso sia molto vicino al raggiungimento del titolo, in cui viene riconosciuta scientificamente la sua peculiarità naturale e il suo valore terapeutico.


Il bagno forestale è un esperienza che vale la pena di essere vissuta, i benefici vanno sperimentati e solo allora sarà chiara la potenza che la foresta è in grado di trasmettere.


Per info e iscrizioni: www.visitfiemme.it


Torna alla homepage